Bruxismo e Bite

1. Cos’è il bruxismo?

Il bruxismo è per definizione generale una parafunzione di tipo centrale che consiste nello stringere e serrare i denti in maniera eccessiva oppure sfregarli tra di loro fino a produrre un fastidiosissimo rumore.

2 .Quali sono le cause del bruxismo?

Le cause sono multifattoriali; a titolo esemplificativo valgano stress, malocclusione e mancanze di denti che possono portare a dei quadri clinici tipizzanti il bruxismo.

3. Che conseguenze può avere il bruxismo se non si agisce in tempo?

Le conseguenze come le cause sono molteplici ma le più rilevanti e finanche destrutturanti sono quelle a carico dei singoli elementi dentali fino al coinvolgimento tout court dell’ articolazione temporomandibolare (ATM).


I denti infatti tendono a consumarsi ed abradersi precocemente fino a far esporre la porzione più sensibile del dente (la polpa dentale) con effetti di inestetica disfunzionalità.


L’ articolazione temporomandibolare va incontro finanche ad una degenerazione irreversibile che sfocia in una sindrome temporomandibolare invasiva: dolori cervicali, mal di testa, blocco della mandibola e click mandibolari.

4. Cos’è il Bite per Bruxismo?

Il bite è un dispositivo rigido non curativo ma sostitutivo e con un indice di abrasività minore di quello dei denti: la sua allocazione mirata permette che durante lo sfregamento sarà il dispositivo stesso a consumarsi e non i denti. Essendo fatto su misura per ogni paziente, inoltre, mette nella giusta relazione mascella e mandibola in modo da prevenire se si provvede in tempo ma anche curare le eventuali disfunzioni sopraggiunte nell’articolazione.

PRENOTA UNA VISITA

Torna su