Problemi e dolori dell’ articolazione temporo mandibolare (ATM)

Cos’è l’ articolazione temporomandibolare?

L’ articolazione temporomandibolare è costituita da tre porzioni: osso temporale, mandibola e menisco articolare. Il menisco articolare è da considerarsi una sorta di catalizzatore o cuscinetto in grado di permettere i movimenti di apertura, chiusura e lateralità.

La maggior parte dei problemi dell’ articolazione temporomandibolare deriva da una posizione errata del disco rispetto al condilo della mandibola. Tale situazione può portare ad una sintomatologia molto intensa e varia: possono manifestarsi infatti, mal di testa, cefalea, emicrania, dolori alla faccia, cervicalgia (dolore cervicale), acufene (fischio all’ orecchio) vertigini, ovattamento delle orecchie.

Dolore all’ articolazione temporomandibolare (ATM)? 

Poiché quest’articolazione è mobilizzata da una serie complessa di muscoli, si può andare incontro a tanti quadri clinici diversi che, a seconda delle strutture più affaticate si manifesta con dolori, segni e sintomi diversi.

In molti casi si tende a confondere un mal d’ orecchio con un dolore articolare dell’ ATM e ci si reca erroneamente dall’ otorino, che prontamente vi indicherà il giusto professionista in grado di darvi la soluzione: lo Gnatologo.

Chi è lo Gnatologo? Cos’è la Gnatologia?

La gnatologia è la branca dell’ odontoiatria che si occupa dell’ articolazione temporomandibolare. Lo gnatologo è un odontoiatra esperto nella diagnosi e trattamento delle patologie dell’ articolazione temporomandibolari (ATM). durante una prima visita molto accurata una mano esperta di uno gnatologo può individuare il problema senza dover ricorrere ad esami diagnostici aggiuntivi che vanno a gravare economicamente sul paziente ed evitando esposizioni ai raggi X.

Mandibola bloccata?

In uno stadio avanzato della patologia è possibile che si verifichi un blocco dell’ articolazione e che il paziente rimanga con la bocca bloccata o con la bocca aperta poiche il menisco non riesce più a svolgere la sua funzione. In questo caso lo gnatologo riesce, con delle semplici manipolazioni a riportare il menisco nella sua posizione e ridare mobilità alla mandibola.

Cosa succede se non curo la mia patologia dell’ articolazione temporomandibolare?

L’ articolazione, ma molto più nello specifico il menisco e i capi articolari possono andare incontro alla degenerazione come avviene nell’ artrosi, dando massima manifestazione a dolori e fastidi al volto e dietro l’ orecchio rischiando una irreversibile ipomobilità della bocca.

Come si curano i mal di testa? Come si cura la cervicalgia? 

Possiamo affermare con certezza che esistono vari gradi di terapia a seconda del caso.

Le possibilità sono: terapia manuale , apparecchi notturni ed esercizi muscolari dedicati.

Dopo un’ accurata valutazione sarà l’ esperto a valutare quali di queste terapie sia più idonea la caso.

Domande Frequenti sull’Articolazione Temporo Mandibolare

Perché si blocca la mandibola?

Il movimento dei condili non avviene più per una possibile perdita del menisco

Perché la mandibola fa rumore?

Perché sento dei click alla mandibola? In questo caso si è ancora in uno stadio intermedio nel quale il disco non si è degenerato, ma si trova in una posizione non corretta e va riposizionato

Quanto dura la terapia?

Non è possibile definirlo, ad ogni modo il tempo terapeutico cambia di caso in caso

Perché ho dolore dietro l’orecchio?

La porzione della mandibola che si articola con l’ osso temporale (con al centro il menisco) si trova 0.5cm posteriormente al trago.

AUTORE

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
Condividi su twitter
Torna su